Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
GLOBAL.overblog.com

Il fotovoltaico

9 Febbraio 2013 , Scritto da Dess D'Angelo Gianni Con tag #impianti

Facciamo un po' di chiarezza sugli impianti fotovoltaici, una tra le principali energie rinnovabili ecosostenibili, cercando di individuare alcuni punti importanti come, per esempio, cosa sono, come funzionano, come possono interagire con l'ente fornitore dell'energia elettrica e quali sono i benefici apportati dal loro utilizzo.

L'impianto fotovoltaico è un sistema che mediante celle fotovoltaiche opportunamente collegate, riesce a convertire l'energia solare in energia elettrica, grazie all'effetto fotovoltaico. Tale procedimento lo si può trovare comunemente da anni nella piccole calcolatrici matematiche ed è l'esempio di più larga diffusione. Il funzionamento è molto semplice, infatti, ogni “modulo fotovoltaico” MODULO FOTOVOLTAICOo la somma di più moduli, produce elettricità, che normalmente è in bassa tensione, che viene addotta ad un Inverter che la trasforma nella tensione di utilizzo. INVERTER

Sul fotovoltaico, inteso come concetto di funzionamento non c'è altro da dire. C'è invece da dire moltissimo su come e perché potremmo utilizzarlo anche noi. Infatti, potremmo produrre energia elettrica coi moduli fotovoltaici e ricavarne guadagno, cosi da ripagare l'investimento effettuato, ma non solo. Molti istituti di credito finanziano questa operazione in modo tale da ripartire la spesa in dieci anni, spesa che teoricamente dovrebbe essere “abbattuta” un 7/8 anni. Cosa vorrebbe dire? Vuol dire che oggi è possibile effettuare l'investimento senza, di fatto, utilizzare i nostri denari. Questo vantaggioso sistema è attuabile grazie al “conto energia” che di tanto intanto viene rivisto, com'è successo nel 2007 e come è possibile che venga modificato in futuro.

ENERGIA SOSTENIBILEL'efficienza energetica dell'impianto fotovoltaico e quindi il risparmio energetico, rientrano appieno nel concetto di energia sostenibile, e di conseguenza legato allo sviluppo sostenibile.

E' chiaro quindi che l'utilizzo di tali sistemi per la produzione di energia elettrica è indubbiamente benefico, sia per ognuno di noi, rendendoci un po' più indipendenti dai produttori e rivenditori di energia elettrica, per tutto il paese, sgravandolo da oneri di produzione di energia elettrica già gravosi, ed infine per tutto il pianeta in quanto si rispetterà di più l'ambiente senza aumentare il già precario stato dell'ecosistema.

Una domanda ci sorge spontanea: Come posso utilizzare al meglio l'energia che produco?

E' indubbiamente importante utilizzare prodotti che consumino il minimo possibile. Oggi esistono sul mercato prodotti di qualità e che possono soddisfare le nostre esigenze.

Guardiamo come:

LAMPADE A BASSO CONSUMO

L'illuminazione

Oggi vi sono lampade a basso consumo che, diversamente dalle prime versioni, producono una luce gradevole e quindi sono utilizzabili per ogni dove. Se invece si volesse ottimizzare il tutto, con la domotica possiamo davvero rendere “intelligente” il nostro impianto.

ELETTRODOMESTICI AD ALTO RENDIMENTO ENERGETICO

Gli elettrodomestici

Oggi esistono le classi energetiche che li contraddistinguono ed ognuno ha riportato nella targhetta identificatrice, appunto, la classe energetica a cui corrisponde. La classe energetica “A” identifica un basso consumo del prodotto, mentre B, C, etc, certificano un maggiore impegno energetico per raggiungere il solito beneficio. Per la cucina invece, anche se è raramente proposta, è da prendere in considerazione l'utilizzo della cucina ad induzione, davvero veloce nel cucinare e “risparmiosa” nell'utilizzo.

PRODUZIONE ACQUA CALDA SANITARIA COL FOTOVOLTAICO

La produzione dell'acqua calda sanitaria

Rimane un punto invalicabile, ad oggi, il riscaldamento dell'acqua con l'energia elettrica, infatti il vecchio e odioso scaldabagno rimane il miglior modo per scaldare l'acqua sanitaria necessaria sia per la cucina che per il bagno.

L'utilizzo di una appropriata pompa di calore aumenta il rendimento ma i costi di acquisto, di impianto e di manutenzione, fanno si che essa non sia conveniente, specialmente per abitazioni singole; lo diventa invece quando si devono riscaldare grandi volumi d'acqua come nel caso di strutture ricettive e simili.

RISCALDAMENTO A IRRAGGIAMENTO CON PRODUZIONE ENERGIA ELETTRICA PER MEZZO DI IMPIANTO FOTOVOLTAICO

Il Riscaldamento

Negli ultimi anni si è presentata la possibilità di riscaldare la casa con l'energia elettrica. Prodotti rimasti in sordina per anni, in Italia, sono usciti allo scoperto. Ricercando il benessere ed il risparmio, ci siamo resi conto che vi sono prodotti altamente tecnologici, di semplice utilizzo e con una serie infinita di vantaggi che utilizzano l'energia elettrica e che addirittura risultano di gran lunga più convenienti rispetto ad altre tipologie impiantistiche fino ad oggi utilizzate. Sono prodotti che sfruttano l'irraggiamento e non la convezione per il riscaldamento degli ambienti, sistema che garantisce maggior benessere, assenza di manutenzione gestione economica e durata lunghissima.

La gestione.

Sì. La gestione è importantissima! Se decidiamo di acquistare lampade a basso consumo ma le lasciamo perennemente accese, è ovvio che il beneficio è moderato. Così per ogni apparecchiatura elettrica. Il primo risparmio, indipendentemente dalle apparecchiature installate, è sempre a carico dell'utilizzatore. Gestire bene vuol dire risparmiare!

L'installazione di un impianto fotovoltaico risulta di certo un gesto positivo per noi, i nostri figli e per il nostro pianeta, ed oggi in Italia con la normativa vigente, è divenuto sicuramente un sistema interessante e intelligente per vivere la nostra vita in modo ecosostenibile.

Il fotovoltaico

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post